Babadook

Babadook (gioco di parole che sta per A Bad Book) è un inquietante protagonista di un altrettanto inquitante libro. Ma per una famiglia di madre e figlio sembra anche di più. Babadook prende forma e forse si impossesserà della madre con intenzione di far del male al figlio.

La saturazione attorno a questo film è stata tanta che quando si sente dire “capolavoro” per un film horror, c’è una molla che mi scatta automaticamente e quindi certo di vedere se il nuovo ‘capolavoro horror’ conferma la mia tesi, ovvero che  non esistono capolavori horror (forse l’ultimo che si può considerare capolavoro è L’esorcista di Friedkin) ma semplicemente un film ben riuscito, girato e confezionato bene che naviga in un mare di horror scadenti e indecenti, per cui si ritrova con una biglia bianca all’interno di un sacchetto con tutte biglie nere.
Un film bello per demerito di altri e non per merito proprio.

Chiaramente il film ha ottimi lati positivi, è ben costruisto, è un film di produzione Australiana (e sì, è un pregio dato che il cinema Australiano non è tra i più ricchi. Vabbè Mad Max è proprio un caso eccezionale), una tecnica e una fotografia curata al massimo.
Interessante appunto tutta la costruzione narrativa, che nel proseguire ricorderà sempre di più quasi una fiaba, con tanto di morale particolarissima nel finale. Ma alla fine Babadook cos’è? Forse qui il film pecca di trovarsi troppo con le spalle al muro e mostrare i suoi lati derivativi. Babadook è una semplice rappresentazione della pazzia, depressione o il semplice lato oscuro della madre, che esplodendo metterà in pericolo chi ha vicino e quindi cosa fare, eliminare questa parte di sè, questo dolore che si è portato avanti per anni e anni, col il rischio di cancellare qualcosa che ormai si è insediato dentro di lei, o conviverci?
Questo è il cuore pulsante del film che ha quindi il pregio di staccarsi dai classici film horror per mostrare una costruzione di metafore, rappresentazioni e morali fuori dal classico, anche se risulta già visto nel più bello Take Shelter.

Babadook è sicuramente un film confezionato ottimamente che permette allo spettatore di iniziarsi a investigatore già dai primi minuti per capire la vicenda al 100% ma siamo lontanissimi dal capolavoro che tutti gridano.

Voto finale: 6,5/10

Titoli consigliati:
Take Shelter – DVDBluRay

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: