//
stai leggendo...
2015, Film, Recensione

Mad Max – Fury Road

Nota: alla fine del post ci saranno dei link Amazon di film citati nel testo e/o consigli per film simili. Acquistando da quei link, avrete modo anche di sostenere il blog. Grazie.

Potrebbe sembrare l’ennesimo film adrenalinico, di fantascienza (post apocalittica) e azione allo stato puro, ed effettivamente lo è come non lo è.
Dopo anni torna George Miller che i più lo conosceranno non tanto per l’Oscar a Happy Feet o per aver scritto il primo e diretto il secondo capitolo del maialino Babe (in perfetta linea con i prodotti successivi, appunto Happy Feet e Happy Feet 2), molti criticavano Miller come un regista innovativo che poteva dare di più. Per quanto non considero gli Oscar premi importanti, Babe ottenne tantissime candidature, portandosi a casa gli Oscar per i miglior effettivi speciali, e Happy Feet diede l’Oscar a Miller come miglior film d’animazione.
Due serie di film dove gli animali parlano. Mi sembra tutto abbastanza in linea con il ‘genere’ e la pazzia di Miller.

Ci aveva già abituato a prodotti fuori dagli schemi, prima con la trilogia di Mad Max, poi sperimentando tanti altri prodotti (lui stesso ammette di non pentirsi di nessun film da lui fatto, anche il più criticato) e durante il periodo di Happy Feet 2 comincia in parallelo la lunga produzione di Mad Max: Fury Road che uscirà solo oggi, nel 2015, un lavoro durato quattro anni e il prodotto finale ripaga tutte le attese.
In un mondo dove ormai non c’è più legge, ma regna il caos, si ergono piccole cittadelle di sopravvissuti al conflitto nucleare che ha reso la Terra un’unica landa desolata. Viene facile collegare questo film come un diretto sequel di quel Mad Max: Oltre la sfera del tuono. Max, continua il suo vagabondare nel mondo ed è perseguitato dai fantasmi di quei bambini che ha salvato alla fine del terzo capitolo; nessuno sa nulla del loro destino, ma il mondo è diventato violento e probabilmente non hanno avuto un destino felice. Verrà catturato dai War Boys, truppe a comando di Immortan Joe, il tiranno della Cittadella. Per una serie di eventi, si troverà a fuggire e incontrare durante la sua fuga la dissidente imperatrice Furiosa, che decide di tradire Immortan Joe e portargli via qualcosa a lui molto prezioso.

Abilissimo nel girare e nel montare il film, Miller pone questo film come una boa: da oggi in poi tutti dovranno fare i conti con questo Mad Max per poter parlare di film blockbuster. Ma anche classificare questo film come blockbuster sarebbe irrispettoso. Ci troviamo davanti una vera e propria lezione di cinema, avanguardia pura che prende alla sprovvista lo spettatore che deve fermarsi a capire cosa sta vedendo. Mad Max è un film che ancora non ha un’etichetta e forse sarebbe saggio non dargliene.
L’approccio chiaramente femminista rende il film di una raffinatezza unica: la società e la legge crolla, come crollano gli uomini e la violenza, le corse, la pazzia, sono sintomi dell’instabilità mentale degli uomini. Le uniche persone a mantenere la lucidità sono le donne, costrette a diventare delle guerriere per sopravvivere ma non esitano a portare una piccola piantina nelle loro borse. Loro sono la vita.
Potrebbe essere una metafora semplice quello della donna come portatrice di vita, ma il conflitto è presente e eleva la sceneggiatura: la vita che portano in grembo le giovani moglie di Immortan Joe (il bottino che Furiosa ruberà a Joe, per liberarle e donarle una vita migliore) sarà di proprietà di Joe, secondo la sua dittatura. Quindi il conflitto odi et amo è vivo, lo vediamo negli occhi stanchi delle ragazze, intelligenti, ma bisognose di non essere trattate come oggetti.
E’ così che Max diventa un piccolo punto, quasi insignificante. Come uomo, è dominato dagli istinti e non a caso lo vedremo comportarsi come un cane, per buoni quaranta minuti lo vedremo con museruola e catena al collo e per esprimersi,  userà molte volte dei grugniti.

Mad Max è un’esperienza visiva pazzesca e un film da vedere assolutamente per capire il concetto di Cinema. Cosa che i Marvel Studios con Avengers 2 ancora non riescono a capire e probabilmente non faranno mai.
Articolo pubblicato su OverNewsMagazine.com

Voto finale: 8,5/10

Titoli citati e/o consigliati
Trilogia Mad Max – DvdBluray
Babe – Maialino coraggioso Dvd
Babe va in città Dvd
Happy Feet/Happy Feet 2 – Bluray
Happy Feet Dvd
Happy Feet 2 Dvd

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Articoli più letti

Archivio

Lettori

  • 8,215
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: