//
stai leggendo...
2014, Film, Recensione

Guardiani della Galassia

Era dal 2008 che non promuovevo un cinecomics, Marvel o Dc o quale altra casa di fumetti sia.

Guardiani della Galassia è un film particolare, che probabilmente molti che hanno già visto in anteprima o in tutti gli altri paesi del mondo, non avranno capito totalmente.
La trama è la solita e banale di ogni film cinecomics, un gruppo improbabile , tra ladri, cacciatori di tagli, assassini e lacchè, si unisce per fermare Ronan l’accusatore, che su ordine di Thanos, è alla ricerca di un antico e potente manufatto, capace di distruggere un intero pianeta, se nelle mani sbagliate.
Quella che viene denominata Fase 2 della Marvel è stata, senza alcuna aspettativa personale, una vera operazione commerciale; Iron Man 3, Thor – The dark world e Captain America 2 – The winter soldier, film di una banalità disarmante e la cosa più assurda è che erano tutti film identici. Tre film brutti su tre. C’è ancora che osa dire che questo si chiama ‘cinema’?

Quindi arriva Guardiani della Galassia e brilla. Brilla di qualcosa di nuovo. Quindi partiamo da un grandissimo punto iniziale: Guardiani della Galassia non lo reputo un bel film perchè fatto bene, ma perchè da sei anni a questa parte è il primo film che cerca di imporsi come cinecomics che prende per il culo gli altri cinecomics della Marvel.
Sì, è questo, forse, il motivo maggiore per cui approvo e promuovo questo film. Anche se qualche piccolo pregio, come tanti altri difetti, ce l’ha. Prima di tutto James Gunn, regista che si è imposto più per la sua scrittura dissacrante di alcuni temi e generi cinematografici fa il suo mestiere. Stranamente la Marvel gli lascia carta bianca (conosciamo il fascismo dei Marvel studios, o si fanno i film come dicono loro o ti licenziano e questa non è certo un segno di professionalità, ma tant’è) e Gunn può sbizzarrirsi: basta personaggi fuori dal coro come Tony Stark, verginelli come Capitan America o tutto muscoli e niente cervello come Thor, facciamo dei personaggi nuovi, non incentriamoci solo su uno ma su più ‘eroi’ e portiamo queste persone a tentare di essere supereroi ma alla fine non ci riusciranno, perchè essenzialmente sono scarti della galassia. E cosa più importante, basta con questi cinecomics.

Guardiani della Galassia si distingue anche qui, un cinecomics che non vuole essere tale e per farlo deve liberarsi dello stampino uguale con cui la Marvel ha prodotto e fatto uscire oscenità come negli ultimi due anni. Quindi tutto quello che non andata, lo rivoluzioniamo.

Più o meno immagino questo discorsetto:
Gunn: Marvel, signore oscuro, posso fare un film diverso dalla vostra merda recente?
Marvel: Allora vediamo… come sono andati gli incassi dei nostri ultimi tre film? Schiavo vieni e portami i dati.
Gunn: Ma signore oscuro, io parlavo di qualità!
Marvel: Silenzio! La qualità non ci interessa. I Big Money sono la qualità… vediamo, ecco i dati… Iron Man 3 più di un miliardo di dollari di incasso, Thor 2, 640 milioni di incasso, Captain America 2, 714 milioni di dollari di incasso. Dai, facciamo questo Guardiani della Galassia come vuoi te, possiamo permetterci di guadagnare poco con il tuo filmetto.
Quanto è avanti la serie tv Boris per queste cose di produzioni cinematografiche e televisive.

Ad oggi, Guardiani della Galassia ha un incasso globale di 650 milioni di dollari, destinato ancora a salire e forse, per una volta, non mi dispiace poi così tanto.

Avete presente quelle battutine classiche Disney (sapete che la Marvel è stata acquistata dalla Disney, vero? Ah bè…) che stonavano tantissimo, anzi, facevano sembrare il film di una forzatura estrema? Ecco qui non ci sono, o almeno ci sono ma sono inserite bene, c’è proprio il momento perfetto in cui inserirle e quindi rendono la sceneggiatura e il ritmo del film alto, senza rallentare. Devo dire che nonostante una durata contenuta, 2 ore, il film aveva buoni 20 minuti che avrei tolto, ma nel complesso, sono passabili.
Uno dei problemi però rimane immutato dai precedenti film Marvel, ovvero che sono pellicole non più fine a se stesse. Tutto fa parte di qualcosa di più grande che vedremo, forse, solo con Avengers 3, quando uscirà, nel duemilamai. Quindi si sente un senso di vuoto a fine film. Ok, buon film, stranamente mi è piaciuto, ma se mi fai vedere che questa nemesi, Ronan, finirà qui ed è solo un lacchè di Thanos, non avverto quella sensazione di forza distruttiva per cui i nostri eroi devono impegnarsi per impedire un’apocalisse galattica. In una narrazione una nemesi curata è importantissima. Gran parte delle volte le motivazioni dell’eroe derivano dai comportamenti della nemesi.
Sono in parte giusti i paragoni di stile con Star Wars. Finalmente dopo anni e anni sulla Terra, con qualche punta di Asgard, siamo finiti oltre il sistema solare a noi conosciuto e respiriamo di più. Star Wars è un paragone improponibile, ma si sente quella sensazione di mondo aperto, di avventura vecchio stampo e, cosa importantissima, della varietà di personaggi.

Sì, Guardiani della Galassia vince proprio qui, nel proporre più personaggi, più eroi e quindi avere uno spazio di narrazione molto più ampio. Cinque personaggi da conoscere, forse non a fondo, quello no, ma il giusto per capirne le motivazioni e quindi riuscire a creare una storia, che nonostante abbia il sapore di già visto, riesce ad essere più credibile.
Inoltre la scena dei titoli di testa del film è un chiaro omaggio a I predatori dell’Arca Perduta, uno dei miei film preferiti. Motivo in più per attribuire al film il sottogenere di ‘avventura’, seppur spaziale.
Grande lavoro  anche nella selezione di brani da inserire, ottime canzoni rock dei tempi migliori a collegare degnamente e giustificare il passaggio generazionale del nostro Peter Quill/Star-Lord da bambino a pirata spaziale.

Concludendo, Guardiani della Galassia è un film che è buono da vedere, incredibilmente vivace, giusto e scritto nella maniera buona per farsi apprezzare da un pubblico molto vasto. Insomma, alla fine il trucco era semplice, fare un cinecomics, cercando di non fare un cinecomics. Contraddizione? Non credo, perchè questo film funziona bene.

Voto finale: 7/10

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivio

Lettori

  • 8,141
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: