In ordine di sparizione

Norvegia. Un uomo, da poco eletto ‘uomo dell’anno’ dai suoi concittadini, grazie al suo lavoro con il suo spazzaneve e liberare le strade della cittadine, scopre che il figlio è morto. Apparentemente sembra un’overdose, ma lui sa che non è così. La verità è che il figlio è stato ucciso dalla malavita locale, in eterna lotta con la mafia russa.
L’uomo così decide di farsi vendetta da solo, uccidendo tutta la ‘famiglia’ locale e il destino vorrà che lo scontro si aprirà sul terzo fronte, appunto, quello della mafia russa.

Film atipico “In ordine di Sparizione”. Come dice il titolo, la narrazione viaggia su ogni criminale, locale o russo, che viene ucciso, o da parte del nostro protagonista o dal ‘destino’ con cui la storia andrà a sbattersi. Il trailer italiano trasforma questa dark comedy, come veramente un film con toni comici e leggeri, ma invece è tutto il contrario. Il film viaggia, appunto, in ordine di sparizione, ma il tono dark della pellicola è chiara. Ci sono le classiche sequenze, anche di pochi secondi, che rendono giustizia al tema di comedy, ma gli attori, sono totalmente presi dai loro ruoli che sembrano quasi disegnati. Un film che si avvicina quasi più ad un cinefumetto che ad una vera opera, con personaggi, anche marginali, ma memorabili. Come insegna Fargo, il sangue sulla neve ha un bellissima impatto a livello cinematografico ed è per questo che il film si avvicina a titoli come, il già citato Fargo, Non è un paese per vecchi e anche Un borghese piccolo piccolo.
Applausi pieni per questo film al Festival di Berlino che ha bisogna di una visione per capirne la profondità estetica e la sottile ironia, da vedere assolutamente

Voto finale: 7,5/10

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: