Grand Budapest Hotel

 Difficile dare un giudizio che possa rendere giustizia totale ai film di Wes Anderson: il suo cinema che vive in quel piccolo spazio che divide la realtà dalla fantasia è una materia che riesce a lavorare benissimo per portarla al cinema in modo magistrale.

Anche sulla trama, non mi dilungherò più di tanto, perché è solo un’avventura che serve per veicolare lo stile, il dettaglio e la regia di Anderson.
Interpreti, tanti ed eccezionali, a delineare una trama tra la commedia e il thriller, quasi una fiaba, anzi, raccontata come se fosse una fiaba, tramite un doppio racconto, andando a ritroso nel tempo, fino a ritrovarci in costumi, colori e eleganza degli anni trenta che tutto si concentra nel personaggio principale, Gustave (Ralph Fiennes) e nel suo apprendista garzoncello Zero (Tony Revolori) e di una avventura affascinante quanto surreale, ma incredibilmente reale.

La regia, perennemente simmetrica di Anderson riesce a catturare, come sempre, l’attenzione e narrare, anche a grazie dei modellini pregevolissimi, arricchito da decine di personaggi, uno più bello e caratterizzato dell’altro, rendono la visione finale, nei ‘soli’ 100 minuti della pellicola, un viaggio colorato, divertente, condito anche da quel black humor che poco si sposa con il cinema americano, ma che qui trova un’alchimia pazzesca, anche grazie al personaggio di Gustave o in due temibili Adrien Brody e Willem Dafoe.

In conclusione, c’è poco da dire di un film del genere. Forse per carenza di vocaboli o per la difficoltà di portare in parole il cinema di Anderson, se non invitare tutti ad andarlo a vedere.
Se il lavoro precedente di Anderson, Moonrise Kingdom, non mi aveva convinto molto, con Grand Budapest Hotel, dimostra di aver ancora molto da dire e si conferma come uno dei registi più geniali nel rendere ogni pellicola, una piccola opera d’arte, grazie al lavoro minuzioso e curato di ogni singolo dettaglio.

Voto finale: 8,5/10

Annunci

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: